10334 QUM

Home/Qom/10334 QUM

10334 QUM

 

Materiali: trama, ordito e vello in pura seta naturale; tinture naturali

Dimensioni: cm 106 x 155

Annodatura: circa 1.250.000 nodi/mq

 

Disponibile

Stampa questa scheda

 

Categoria:

Descrizione

Superlativo tappeto persiano di ottima qualità prodotto nella città santa di Qum. Esso possiede trama, ordito e vello in pregiata seta naturale di prima scelta che gli dona estrema morbidezza e lucentezza, inoltre è stata sapientemente tinta con elementi naturali secondo le più antiche tradizioni così da garantire al suo disegno un fascino indiscusso oggi e anche in futuro quando acquisterà delle tonalità sempre più armoniose ed affascinanti; attualmente i suoi colori sono molto vividi e contribuiscono a renderlo un capolavoro raro e particolare, donando anche ai soggetti in esso presenti un realismo unico. Peraltro, l’opera annovera oltre 1.250.000 nodi al mq e la finissima annodatura contribuisce in maniera significativa alla precisione dei dettagli e delle linee facendo apparire l’immagine simile ad un dipinto; effettivamente molto spesso tappeti con tali caratteristiche vengono appesi a parete ed ammirati come quadri ma sono altresì stupendi se posti in un luogo principale della casa come in un ingresso. L’impianto che lo contraddistingue è il giardino della felicità, protratto anche nella bordura finale, struttura tipica della tradizione persiana, da sempre di rilievo per tale cultura in quanto reca in sé il tema del legame indissolubile tra uomo e natura, tra terreno e divino e tra tutte le creature viventi. Svariate sono le simbologie che esso tramanda infatti questo Eden è particolarmente complesso e ricco di soggetti e rappresentazioni, ulteriore valore aggiunto dell’opera che risulta essere in tutto un vero capolavoro dell’arte persiana, sicuro investimento e valore personale e monetario nel tempo. Nello specifico vi sono molteplici animali inseriti in un ricco contesto naturale attorniati da una natura rigogliosa e viva; specie terrestri si alternano a volatili e ad animali acquatici; essi appartengono a differenti ambienti che sono stati ricreati nell’opera utilizzando come filo conduttore l’acqua, elemento primordiale e indispensabile per l’esistenza di ogni creatura animale e vegetale: essa attraversa differenti ambienti partendo da una spettacolare montagna innevata (soggetto oltremodo raro in un tappeto persiano), per poi proseguire attraverso tante cascatelle tra monti e colline ed arrivare infine ad un bucolico laghetto -punto d’incontro di diverse specie animali- da cui continua la sua incessante discesa verso valle; il tutto sottolinea la ciclicità della vita e della natura che sono in costante mutamento e rinnovamento. Nella parte superiore dell’immagine, vicino alle cime, alle nuvole ed al cielo -tutti rimandi alla divinità e al sacro- una magnifica aquila – emblema di potenza e regalità – vola sontuosa. Il suo esperto maestro ideatore ha inserito nel disegno molti volatili perché rimandano al Dio del bene persiano, Ahura Mazda, in quanto messaggeri della volontà divina; oltre all’aquila infatti sono presenti ad esempio molteplici pappagalli e dei tucani ed è stato scelto di rappresentarne molti in coppia o con prole per porre l’accento sul valore dei legami famigliari e della vita che si rigenera – un’altra immagine che rimanda alla continua rinascita della vita è anche lo splendido albero in fiore a sinistra della montagna- .Molto rilevante è la presenza del pavone (anch’esso presentato in coppia) poiché simbolo per eccellenza della Persia, infatti si riteneva che il suo piumaggio che ricorda molteplici occhi fosse adatto a celebrare il culto del sole pertanto a sconfiggere il maleficio. Nell’insieme è un capolavoro meraviglioso, curato nel dettaglio in ogni sua parte, ricca è infatti sia la parte centrale che la bordura principale in cui si ritrovano addirittura altre due rappresentazioni del laghetto: una in alto circondata da rocce ed animali e una seconda in basso in cui nuota sereno un bellissimo cigno con tanto di prole tra il suo piumaggio e caratterizzata da specie vegetali quali le ninfee e le canne. Infiniti sono poi i fiori che si susseguono in ogni zona dell’opera, di molteplici specie e colori, a dare beltà e allegria all’immagine e non solo, nelle due face laterali sono altresì presenti dei frutti scelti come simboli di prosperità e benessere. Anche la “semplice” cornicetta che divide l’Eden centrale dalla bordura ha richiesto un complesso lavoro, esperienza e capacità infatti è un susseguirsi di immagini vegetali stilizzate accompagnate negli angoli ad alcuni arabeschi di differente tonalità. Il tutto è racchiuso da una bordura a tinta unita di un raffinato blu notte e proprio in essa vi è annodata la firma della scuola di provenienza (Iran – Qum – Sadeghzadeh). Perfino le frange finali recano una catenella particolare e curata, realizzata con attenzione intrecciando obliquamente sete di diverse tonalità dall’effetto molto ricercato. Questo tappeto fa parte delle opere più prestigiose prodotte in Persia e annovera decine di immagini e simbologie; perfino le frange finali recano una catenella particolare e curata, realizzata con attenzione intrecciando obliquamente sete di diverse tonalità così da creare un effetto molto ricercato. Questo tappeto fa parte delle opere più prestigiose prodotte in Persia e annovera decine di immagini e simbologie; il fortunato possessore potrà scoprire nel tempo, osservandolo, sempre nuovi dettagli non visibili ad un primo sguardo. E’ anche questo il fascino di tale capolavoro che ha avuto bisogno di un esperto maestro disegnatore ed annodatore, capaci di trasmettere tutta la loro cultura e saggezza attraverso la seta e l’opera; essi sono stati in grado di realizzare un tappeto unico, capace di impreziosire l’ambiente ove verrà collocato diventando un protagonista indiscusso della dimora che lo ospiterà. Oltremodo, le sue dimensioni di Mt. 1,06 x 1,55 abbastanza contenute, consentono di posizionarlo in molteplici spazi e anche di cambiare la collocazione a periodi alterni così da arricchire differenti ambienti della casa. Si tratta di un prezioso e raro esemplare, testimonianza della raffinata arte tessile persiana d’eccellenza, tappeto dal valore culturale e monetario, in grado di spiccare in una collezione e sicuro investimento anche per il futuro.

Torna alla nostra collezione di Qum